I GIOVANISSIMI CORSARI A MANDAS. 3-2 ALLO SPORTING

26/02/2017
Calcio | Giovanissimi | Settore Giovanile
Pubblicato da Bachisio Pirisi

Squadra (FILEminimizer)

In una delle partite più dure e difficili del campionato, i Giovanissimi di Mister Orgiu confermano la splendido stato di forma e vanno a vincere a Mandas contro la vice capolista, che non a caso ha il miglior attacco del campionato e fino ad oggi aveva anche la miglior difesa.

A scardinare i piani dei padroni di casa protesi verso il raggiungimento della vetta della classifica, ci hanno provato e ci sono riusciti i rossoblù dell’Isili che giocando la loro miglior partita vincono col punteggio di tre reti a due.

Gara cominciata male tra l’altro, perchè lo Sporting chiude subito l’Isili in difesa e cerca inutilmente di trafiggere Piras autore nella prima parte di gara, di alcune parate di livello, culminate addirittura con la parata di un rigore concesso ai giallorossi.

Poco dopo però giunge la rete del vantaggio dell’ Sporting, cui segue il pareggio dell’Isili con la punizione di Laconi che deviata dalla barriera, si insacca alle spalle del portiere.

Sull’1-1 è partita e vera tra due squadre forti ed il pubblico presente sugli spalti, non può che applaudire le giocate dei 22 in campo.

Tornato in vantaggio, lo Sporting abbassa il ritmo della gara e l’Isili ne approfitta segnando altre due reti con Pisano ed a cinque minuti dal termine con il definitivo 3-2 firmato da Demuro.

Oggi nota di merito a Sarai, Atzeni e Demuro che hanno psicologicamente cambiato la gara con la loro determinazione e voglia di vincere ogni duello. Atteggiamento che ha trascinato e coinvolto tutti i rossoblù, oggi veramente in palla fino al fischio finale.

Quarto posto consolidato quindi e trend positivo che si allunga in maniera più che soddisfacente.

Squadra in crescita e sostituzioni che mai indeboliscono la squadra. Pare questo l’aspetto più promettente dei Giovanissimi che la guida attenta di Mister Orgiu stà mettendo in risalto con risultati importanti.

Un gruppo unito che deve rimanere unito anche in campo, perchè sia chiaro, in 11 si gioca meglio che in dieci, per cui mettere da parte personalismi e nervosismi che non fanno che nuocere all’ambiente e che potrebbero limitare le prestazioni di insieme.

La crescita è anche questa e i ragazzi lo sanno.

Forza Isili

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizie Correlate

UFFICIALE – MIRKO ATZENI E’ ROSSOBLU

UFFICIALE – MIRKO ATZENI E’ ROSSOBLU

Parte col botto la campagna acquisti della Polisportiva Isili, che poche ore fà si è aggiudicata le prestazioni di Mirko Atzeni, talento nurrese del Sarcidano, finalmente in rossoblù, per un matrimonio che prima o poi si sarebbe realizzato. Difensore arcigno, sicuro e...

STAGIONE CALCISTICA AL ROMPETE LE RIGHE.

STAGIONE CALCISTICA AL ROMPETE LE RIGHE.

La data del 30 giugno, ha sancito la fine della stagione calcistica della nostra Società e come sempre in questi giorni, è tempo di bilanci che permettono di esaminare il lavoro fatto, i risultati conseguiti ed essere pronti a programmare una nuova annata. La prima...

TORNEO GIOVANILE. NUMERI DA RECORD

TORNEO GIOVANILE. NUMERI DA RECORD

Calato il sipario sulla XXI^ edizione del torneo di calcio giovanile Cìttà di Isili che si è svolto tra lunedì 10 e domenica 16 giugno. Un'edizione tra le più riuscite degli ultimi anni, con  ben 84 squadre di piccoli calciatori a rappresentare le 36 società che hanno...

GIOVANISSIMI – LA SCONFITTA NON MACCHIA IL RISULTATO STORICO

GIOVANISSIMI – LA SCONFITTA NON MACCHIA IL RISULTATO STORICO

Grande è stata la delusione al fischio finale dell’arbitro, al termine della finale tra le vincitrici dei rispettivi gironi del campionato provinciale Giovanissimi, andata al Sinnai che ha avuto la meglio sull’Isili per 6-2. Un 6-2 che, a dirla tutta, umilia troppo...

GLI ALLIEVI SONO IL FUTURO MA ANCHE TANTO PRESENTE

GLI ALLIEVI SONO IL FUTURO MA ANCHE TANTO PRESENTE

Nel calcio si parla sempre del futuro dei ragazzi e delle squadre in tempi in cui i numeri della situazione demografica regionale e non solo, sono da ritenere quanto meno preoccupanti. Le stesse ansie che si vivono a Isili, con la squadra che milita nel campionato di...

Sponsor

Sponsor