ANCHE LA SUPERCOPPA E’ DELL’ISILI – PILIA STENDE IL SAMASSI


A pochi giorni dalla vittoria della Coppa Italia, la squadra Over-43 della Polisportiva Isili, sempre sul campo del Villasor, batte in finale la 4Mori Samassi e si aggiudica la Supercoppa Provinciale Uisp.

Doveva essere l’ultima fatica ufficiale dell’anno e di fatica si è trattato, complice il grande caldo e la forza degli avversari che con un solo cambio a disposizione, hanno triplicato le forze e messo seriamente in difficoltà i rossoblù.

Partono infatti bene i gialloneri e già al primo minuto c’è un brivido per la porta difesa da Piras con un cross che attraversa tutta l’area e finisce sul fondo.

Assestati i reparti, l’Isili inizia a macinare gioco anche se non impensierisce particolarmente il portiere avversario che al 6° sta per capitolare su una palla calciata da M.Pilia ben servito da Olla. Il tiro finisce fuori e la posizione di Pilia viene comunque giudicata in fuorigioco.

Sale a centrocampo la personalità di Loddo che gestisce tutti i palloni e li smista a dovere per i compagni.

Al 9° la rete del vantaggio isilese. M.Pilia, servito con un lancio millimetrico da Loddo, stoppa bene la palla, entra in area e trafigge l’estremo difensore del Samassi.

Per una quindicina di minuti in campo c’è solo l’Isili, ma raramente le conclusioni sono pericolose.

Al 20°, decisione quantomeno dubbia del direttore di gara che annulla una rete al Samassi per posizione di fuorigioco dell’attaccante sul quale Piras in tuffo aveva indirizzato la palla, ribadita poi in rete. Su indicazione dell’assistenza, l’arbitro annulla tra le proteste dei gialloneri.

Nella ripresa, partita equilibrata solo per i primi quindici minuti, con l’Isili che tenta di raddoppiare con le conclusioni di Pilia, Spano e sopratutto con Ibba, che manda a stamparsi sul palo una punizione dai 28 metri.

Al 17° l’episodio che fa saltare i nervi ai giocatori del Samassi complice l’arbitro che non fischia un rigore apparso nettissimo per un fallo di mano di un difensore rossoblù su un cross dell’avversario.

Da quel momento, sale il nervosismo, i minuti passano e il tentativo di pressing finale non da i frutti sperati al Samassi che a otto minuti dalla fine, perde anche un giocatore espulso dall’arbitro.

Tra la girandola di cambi, il caldo e la fatica che si fa sentire ogni minuto di più, arriva il triplice fischio finale che decreta l’Isili, squadra vincitrice della Supercoppa Provinciale.

Abbracci, sorrisi e pacche sulle spalle per l’ennesimo trofeo degli Over rossoblù che al termine di un’estenuante stagione, avranno comunque ancora due impegni da rispettare. La consueta partita contro la rappresentativa Regionale dei veterinari e la Scapoli/Ammogliati che chiuderà definitivamente la stagione.

Complimenti a tutti.

Al Dirigente Roberto Anedda, a Mister Casu, ai numerosi calciatori della rosa, ai familiari dei calciatori ed in particolare alle mogli che hanno avuto una pazienza encomiabile e a Stefano, unico tifoso sempre presente nel corso di quest’annata calcistica.

Forza Isili