GIOVANISSIMI PROV.LI PREZIOSO PAREGGIO CONTRO LA CAPOLISTA MONREALE 3-3 (Casadio-Casadio-Mura)


Si chiude con un prezioso pareggio la terza  delle tre gare consecutive che il Seulo ha dovuto disputare, contro le prime tre della classe.

Ospite la nuova capolista Monreale, il Seulo scende in campo disposta a vendere cara la pelle.
Orgiu manda in campo Cogoni tra i pali, in difesa da destra a sinistra Pani, Palmas, Garau e Mura.
A centrocampo Casadio e Sirigu e sulle fasce Piredda e Mereu a supportare il duo d’attacco Melas e Ghiani.

Parte bene il Seulo che riesce inizialmente a controllare il gioco con un buon giro palla ed azioni incisive sulle fasce. Restano per le distrazioni del reparto difensivo, ormai costante negativa di questo campionato.

Ad aprire le ostilità, ci prova subito Melas che con un tiro da fuori, sfiora il palo.

Immediata la reazione degli ospiti che su lancio dalle retrovie, passa in vantaggio con una veloce azione di un attaccante che fulmina Cogoni che aveva appena accennato l’uscita.

Rabbiosa la reazione del Seulo che in pochi minuti, ribalta il risultato con una doppietta di Casadio che prima fa secco il portiere della Monreale con un bolide da fuori area e poi trasforma imparabilmente un rigore per fallo su Ghiani.

Sulle ali dell’entusiasmo spinge ancora il Seulo, ma presta inevitabilmente il fianco agli ospiti che prima della fine del primo tempo, ribaltano il risultato e chiudono la prima frazione di gioco sul 3-2.

Nella ripresa, i rossoblù scendono in campo determinati e malgrado il forte vento disturbi le giocate, costringono la capolista nella loro metà campo con una pressione e costante che per non da i frutti sperati malgrado i tentativi da rete di Garau e Busia.

Mister Orgiu le tenta tutte e la svolta arriva coi tre cambi effettuati nella ripresa. In campo i 2005 Masili, Orrù e Karim Mura.

E’ proprio Mura infatti a siglare la rete del 3-3, che servito perfettamente dopo uno scambio Orrù-Melas, batte verso l’angolo basso della porta avversaria dove il portiere ospite non può arrivare.

Negli ultimi 5 minuti non succede più nulla in quanto le due squadre hanno speso molto dando vita a una splendida partita che a detta del mister ospite sembrava una sfida di categoria superiore.

Escono tra gli applausi del numeroso pubblico presente i calciatori scesi in campo. Stanchi, esausti, ma certi di aver giocato una splendida gara.

Bravi tutti quindi e testa al prossimo impegno di lunedì a Samassi.