SECONDA CAT. NUOVA SCONFITTA A BELVI’. L’ISILI PERDE LA TESTA


Come ormai non accadeva da anni, l’Isili incappa nella seconda sconfitta consecutiva ed esce con le ossa rotte ed il morale a pezzi dalla trasferta di Belvi’, che si aggiudica la gara con un 3-1 tanto pesante quando bugiardo.

Ad analizzare la partita, resta il fatto che e’ stata effettivamente una delle peggiori gare giocate quest’anno dalla compagine rossoblu’, ma e’ altrattando vero che, come gia’ accaduto in passato, ogni errore e’ stato pagato a caro prezzo ed anche la sfortuna si e’ accanita contro i ragazzi di Mister Argiolas.

Primo tempo abbastanza equilibrato ma sul quale pesa come un macigno la sfortunata autorete di Arangino, che l’Isili non riesce a rimediare, andando al riposo sotto di una rete.

Nella ripresa i rossoblu’ ci provano in tutti i modi ma e’ la lucidita’ che manca e malgrado il momentaneo pareggio di Zara, sono gli ospiti a passare due volte. La prima, su azione viziata da un fuorigioco apparso piu’ che netto e la seconda con un eurogoal sul quale l’incolpevole Onnis nulla puo’ fare.

Nel mezzo, un rigore negato a capitan Melis.

Due sconfitte in quattro giorni sono davvero troppe per poter mantenere la testa della classifica e dopo aver condotto a vele spiegate tutto il girone d’andata, l’Isili, si ritrova addirittura al terzo posto, scavalcato dalla nuova capolista Meana Sardo e dal Seui che si e’ attestato al secondo posto.

E’ il momento di riflettere e di recuperare forze fisiche e mentali perche’ quanto di buono fatto fino ad oggi, non e’ certo frutto di fortune o casualita’ ed anche le due sconfitte di fila, andando a veder bene, sono arrivate quasi in maniera casuale a vantaggio delle avversarie.

Un goal su deviazione al 95′ contro il Meana Sardo, un’autorete, un goal in fuorigioco ed un aurogoal nell’ultima trasferta a Belvi.

Questo succede sui campi di calcio e non ci sono altri metodi per evitarlo, se non affrontare le prossime gare con piu’ decisione e fare in modo che la compattezza del gruppo possa fare la differenza, come successo fino ad una settimana fa.

La voglia di riscatto dopo le ultime sfortunate uscite, dovra’ guidare i rossoblu’ verso nuovi sorrisi a patto che ci si arrivi tutti insieme ed in maniera serena.

Forza Isili